L’amico ritrovato di Fred Uhlman

Impressionante grande libro L’amico ritrovato di Fred Uhlman (una volta contemplato nelle scuole) di scrittura tedesca … inoltre, in tutto il mondo, vorrei dire. “Il compagno scoperto” è l’esemplificazione di ciò che dovrebbe essere la qualità di ciascun individuo, meritevole di caratterizzarsi di conseguenza: la parentela, l’ottimismo, la volontà di combattere per ciò che si mette in deposito, l’anima della disciplina … ovviamente Potrei andare avanti, ma ho bisogno di stare lontano da elefanti inutili, allo stesso modo dato il poco spazio a mia disposizione. È uno straordinario romanzo di arrangiamento e sviluppo individuale, e di una storia di fratellanza dolce e dolorosamente commovente, in uno dei periodi più cupi ed eticamente debosciati della storia del mondo, per essere specifici il miglioramento e l’estensione del comunismo nazionale tedesco a metà 1900. Non ho bisogno di arpeggiare sulla trama in modo affidabile, prescrivo fermamente questo lavoro in particolare ai giovani uomini, con l’obiettivo di poter comprendere e comprendere le qualità elevate su cui non solo l’individuo deve essere stabilito e cresciuto, ma in aggiunta o più tutto (deve) formare la società attuale, mantenendo una distanza strategica e detestando le degenerazioni ultraterrene e materiali.

Libro L'amico ritrovato di Fred Uhlman

È una storia estremamente semplificata, le cui foto in successione sequenziale, ma con enormi tagli, la vita di un bambino ebreo e un tedesco di una famiglia rispettabile. I giovani si incontrarono nella scuola secondaria verso l’inizio del periodo nazista e, dopo una notevole misura di modestia e vacillando, trovarono un numero crescente di affinità. Fino al punto che il nazismo li isola, mi fermo qui per non togliere la gioia di dare un po ‘di aiuto. L’umore della rappresentazione e il significato delle scene sono piuttosto irregolari. Tuttavia, alcune circostanze e le emozioni con cui vivevano sono davvero uniche e significative.

Dettagli:
Nella Germania degli anni Trenta, due ragazzi sedicenni frequentano la stessa scuola esclusiva. L’uno è figlio di un medico ebreo, l’altro è di ricca famiglia aristocratica. Tra loro nasce un’amicizia del cuore, un’intesa perfetta e magica. Un anno dopo, il loro legame è spezzato. “L’amico ritrovato” è apparso nel 1971 negli Stati Uniti ed è poi stato pubblicato in Inghilterra, Francia, Olanda, Svezia, Norvegia, Danimarca, Spagna, Germania, Israele, Portogallo. Introduzione di Arthur Koestler.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *